Gli archetipi – Fixes That Fail

Come risolvere i problemi del mio business ?
Uno dei vantaggi più importanti del pensiero sistemico (system thinking)  è aver riconosciuto un numero limitato di situazioni problematiche, che si ripetono sempre uguali, gli archetipi. 
Contrariamente a quanto comunemente si crede, i problemi non sono sempre diversi e specifici ad un luogo, un momento, un business. Una volta spogliati dei loro aspetti contingenti ed esteriori, è possibile ricondurli ad un numero di schemi sorprendentemente limitato. Eccone un elenco quasi completo:

  • Obiettivi alla deriva (Drifting goals)
  • Spirali da evitare (Escalation)
  • Soluzioni che si vendicano (Fixes that fail/backfire)
  • La Crescita e le opportunità mancate (Growth and Underinvestment)
  • I Limiti del successo (Limits to Success)
  • Rinviare/evitare i problemi (Shifting the Burden / Addiction)
  • Il vantaggio di essere in vantaggio (Success to the Successful)
  • I disastri della condivisione (Tragedy of the Commons)

Cominciamo da Soluzioni che si vendicano – Fixes that fail

Quando un problema è troppo urgente o visibile, si sa, non c’è tempo da perdere in discussioni, si rimedia nella maniera più veloce possibile. Ci si mette una toppa e via.

Pur di essere rapidi non spendiamo tempo ad approfondire (tutte) le conseguenze che ne derivano, chi colpiranno e quando.

Ad esempio per rimediare con un cliente scontento, spostiamo risorse “temporaneamente” o cambiamo piani e priorità.

Entro breve quel cliente sarà soddisfatto, ma ce ne saranno altri due o più, sul piede di guerra. E così ci troviamo obbligati a reagire con urgenza di nuovo, dando il via ad una escalation incontrollabile (il Reinforcing loop in figura)


Questa è una situazione tanto tipica da essere considerato un archetipo del system thinking:

fixes that fail.

Spesso (ma non sempre) i manager sono consapevoli delle conseguenze negative dell’applicare una toppa. Ma le conseguenze (per loro) del non fare qualcosa subito, sono spesso più concrete e reali degli effetti negativi futuri.

Se si trattasse solo di risolvere un problema oggi per trovarsene un altro domani, la situazione potrebbe anche essere accettabile, purtroppo però, il più delle volte, si verifica un effetto a cascata che “amplifica” i problemi e li rende sempre più numerosi e urgenti.

Per uscire da questa “trappola sistemica” serve la capacità di prendere 2 decisioni forti:

dichiarare apertamente che la soluzione immediata serve solo ad alleviare i sintomi, ma allo stesso tempo impegnarsi a comprendere e risolvere il vero problema.
Difficile ?
Vero, ma questa è la via “slowmanagement di chi punta lontano per evitare che le soluzioni di oggi diventino i problemi di domani”.

Può essere utile in questi casi avvalersi della tecnica di simulazioni d’impresa, che consente di mostrare in modo convincente qual è il vero problema e quali sono gli effetti del curare solo i sintomi.
La simulazione d’impresa realizzata con l’aiuto di un apposito software consente di rendere in modo vivido e convincente che cosa è importante fare, oltre a ciò che è urgente…

Per provare un caso d’esempio clicca qui

Lascia un commento